ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ' active_time = 1508758569, active_ip = '54.224.13.210', act' at line 2
---
REPLACE INTO it_active SET active_id = , active_time = 1508758569, active_ip = '54.224.13.210', active_user_agent = 'CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)', active_session = '1n71et3d2tffr8saqi01pjae80'
---
ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3
---
SELECT * FROM it_comments, it_users WHERE user_id = comment_author_id AND comment_topic = 88403 AND comment_type = 'articles' AND (comment_state = 1 OR comment_author_id = ) ORDER BY comment_date ASC
---
You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3 Recupero dati da hard disk danneggiato

Article Marketing

Articoli, recensioni e comunicati stampa

Recupero dati da hard disk danneggiato

Inviato da: daniele | Visite totali: 0 | Numero di parole: 582 | Data: 10-11-2015 - 11:25 AM



L’hard disk su cui hai conservato tutti i tuoi video, le foto e i documenti di lavoro non funziona più bene? Non riesci più a copiare e/o visualizzare molti dei file presenti al suo interno? Hai la necessità di recuperare i dati e non sai da che parte iniziare? In un computer, il pezzo più delicato, quello che si rovina prima e che è più facile a rompersi è l'hard disk che rappresenta la memoria fisica e reale di ogni PC.
Quando l'hard disk si rompe, il computer non funziona più, si blocca spesso, va in crash con schermata blu o, nei casi peggiori, non si avvia proprio. Il recupero dati (www.recuperodati.com) da un hard disk danneggiato può sembrare un'operazione accessibile a tutti grazie a diversi tools presenti in rete, ma in alcuni casi è irreversibile, cioè se si sbaglia non è più possibile tornare indietro. Per recuperare i dati dal vostro hard disk danneggiato avete bisogno di personale altamente qualificato, strumenti specifici e l'esperienza necessaria per poter ridurre al minimo la possibilità di perdita definitiva dei vostri files. Le cause più comuni del danneggiamento di un hard disk e quindi della possibile perdita dei dati sono:
  • virus
  • supporto formattato
  • disco danneggiato
  • l'eliminazione di file
  • sabotaggi
  • incendi
  • inondazioni
  • malfunzionamento meccanico
  • crash di sistema
  • partizioni
  • danni sulla superficie dei piatti
  • picchi di tensione
  • shock
Il consiglio è di non affidarvi assolutamente a metodi fai da te, il rischio sarebbe quello di perdere tutto in maniera irreversibile. Il costo di un ripristino professionale dei dati è pari all'acquisto di alcuni dei migliori softwere, col rischio che la vostra inseperienza renda vana la spesa. Come cercare un buon professionista?
  • Digitate su google Recupero dati hard disk NomeTuaCittà
  • Contattate più professionisti e fatevi fare più preventivi
  • affidatevi sempre a strutture organizzate per evitare che persone poco professionali possano impossessarsi dei dati contenuti nell'hard disk difettoso
Se invece vuoi provarci da solo ecco alcuni consigli!
Un utile strumenti per effettuare il recupero dati hard disk danneggiato è DataRescue DD, un’applicazione gratuita per Windows e Mac OS X, che consente di creare delle immagini dei drive danneggiati facilitando il recupero dei dati da questi ultimi. Una volta isntallato, nella finestra che si apre, seleziona dal menu a tendina Source l’unità del disco danneggiato. Se non vedi il drive C: è perché si tratta dell’unità di sistema e per usarla con DataRescue DD andrebbe collegata come “slave”. Clicca quindi sul pulsante Browse, seleziona la cartella in cui creare il file immagine dell’hard disk e avvia la procedura di copia dei dati usando il pulsante play collocato in fondo allo schermo. Puoi anche limitare la creazione del file immagine ad aree del disco specifiche impostando nei campi Start, Size ed End il numero di settori (Sectors) o di MB da cui si deve partire e fermarsi nelle operazioni di recupero. Si tratta di un’operazione molto utile in presenza di blocchi danneggiati sul drive. Se con questo semplice strumetno non ci riesci, ti invito a riprovare con professionisti accreditati

Note sull'autore

Mi chiamo Daniele Sorrentino e sono nato a Milano. Lavoro come WebMaster a Roma. Negli anni sono diventato un esperto della comunicazione nel web e collaboro con i più grandi Festival dello spettacolo presenti sul territorio italiano: Il festival dei 2Mondi di Spoleto, Giornate degli Autori al Festival di Venezia, e il Noir Fest di Courmayeur 

Commenti

Nessun commento postato.

Scrivi un commento

Per poter commentare devi prima effettuare il login.
Copyright © 2017 article-marketing.eu - Tutti i diritti riservati - Powered by link UP Europe! P.IVA 09257531005
Associazione Culturale per l'uso didattico ed etico dell'informatica
Sede legale: Via Pietro Rovetti, 190 - 00177 - ROMA