Article Marketing

Articoli, recensioni e comunicati stampa

Rilevatori di microspie. Ecco cosa sono e come funzionano

Inviato da: effec | Visite totali: 0 | Numero di parole: 574 | Data: 18-06-2015 - 11:51 AM





Come fare a capire se qualcuno ti sta spiando? Il sistema più semplice e discetto senza doversi rivolgere a investigatori privati o tecnici del settore è quello di usare un rilevatore di microspie in grado di captare e scovare ogni tipo di segnale radio e gsm. Infatti non tutti i segnali passano per onde radio. Molte microspie, attualmente in commercio, si basano su “semplici” tecnologie in grado di audio monitorare ambienti e conversazioni in tempo reale sfruttando schede sim (una sorta di telefonino). L’unico modo per avere la certezza di non essere spiati è quello di fare una bonifica ambientale in grado di rilevare se ci siano apparecchi in grado di “trasmettere dal vivo”, o meglio in tempo reale, i discorsi che si fanno in una determinata stanza . Questi rilevatori o apparecchi per la bonifica (www.planetspy.it) sono molto semplici da usare: una volta accesi vi basterà iniziare a setacciare la stanza o le stanze che si vogliono controllare. A questo punto un segnale acustico emesso dall’apparecchio vi avviserà quando intercetterà un segnale radio o gsm. Se avete dubbi è sempre utile controllare gli ambienti, specie quelli di lavoro, dove spesso c’è un gran via vai di persone. In più sapere se si è controllati potrebbe rivelarsi molto utile per trarre in inganno chi voleva rubare informazioni e magari, con abili manovre, farlo cadere in trappola. A questo punto, una volta presa la decisone non vi rimane che procuravi l’apparecchiatura più adatta, in caso fatevi consigliare da qualche negozio specializzato in grado di indirizzarvi nella scelta giusta di questi strumenti ti bonifica, ce ne sono per tutte le tasche e di tanti tipi da quello più caro e professionale che sicuramente vi faciliterà il compito a quello meno dispendioso che magari richiederà un maggior impegno da parte vostra durante l’ispezione di bonifica, ma vi consentirà sicuramente di capire se nella stanza in questione ci sia o meno la presenza di microspie di ogni tipo. Ovviamente il rilevatore non sarà in grado di rintracciare, o meglio scovare, aparecchiature che non emettono segnali (radio o gsm) come ad esempio microregistratori. Qui la situazione si complica, infatti questi apparecchi non posso essere rintracciati dai rilevatori di microspie proprio perché non emettono segnali. Però i microregistratori, proprio perché non emettono questi segnali, non sono in grado di far sentire in tempo reale le conversazioni e quindi, non solo devono essere posizionati come tutte le microspie nella stanza o nel luogo interessato, ma devono anche essere recuperati per consentire, a chi che sia, di ascoltare la registrazione fatta. È anche per questo motivo che prima di prendere decisioni avventate e spendere soldi vi conviene sempre parlare con degli specialisti del settore, negozi e tecnici, che di sicuro saranno ben lieti di consigliarvi per il meglio. Se i venditori sono seri avranno tutto l’interesse nell’aiutarvi, anche perché potrebbero indicarvi ulteriori strumenti per prendere le dovute contromisure, assieme a qualche pratico consiglio che non guasta mai. In più se non siete soddisfatti potrete sempre tornare a chiedere ulteriori informazioni.

Note sull'autore

Commenti

Nessun commento postato.

Scrivi un commento

Per poter commentare devi prima effettuare il login.