ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ' active_time = 1516452417, active_ip = '54.234.45.10', acti' at line 2
---
REPLACE INTO it_active SET active_id = , active_time = 1516452417, active_ip = '54.234.45.10', active_user_agent = 'CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)', active_session = 'dd982q9306lhg5dk2ae5neo835'
---
ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3
---
SELECT * FROM it_comments, it_users WHERE user_id = comment_author_id AND comment_topic = 88517 AND comment_type = 'articles' AND (comment_state = 1 OR comment_author_id = ) ORDER BY comment_date ASC
---
You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3 In apertura il Giubileo della Misericordia: il piano di sicurezza e le iniziative per i pellegrini

Article Marketing

Articoli, recensioni e comunicati stampa

In apertura il Giubileo della Misericordia: il piano di sicurezza e le iniziative per i pellegrini

Inviato da: Giulia | Visite totali: 0 | Numero di parole: 1722 | Data: 17-11-2015 - 11:18 AM



Dopo tanto parlare, finalmente ci siamo: tra pochissimi giorni avrà inizio il Giubileo della Misericordia, Giubileo straordinario annunciato a sorpresa da Papa Francesco il 13 marzo di quest'anno e successivamente indetto in forma solenne tramite la bolla pontificia Misericordiae Vultus (“Il volto della Misericordia”).
Con il termine Giubileo si intende l'Anno Santo di remissione dei peccati e normalmente ricorre ogni 25 anni, tuttavia possono esserne convocati di “straordinari”: è questo il caso di quello in apertura l'8 dicembre, data scelta in onore del cinquantesimo anno della fine del Concilio Vaticano II, e che avrà termine quasi un anno dopo, il 20 novembre 2016.

Com'è facile intuire dal poco preavviso dato in questa occasione da Bergoglio, gli apparati di sicurezza della Capitale hanno accolto con una buona dose di preoccupazione la notizia, dovendo prepararsi ad ideare e organizzare, in un tempo così limitato, un piano d'azione adeguato.
Nella riunione del Comitato nazionale di ordine e sicurezza pubblica (CNOSP) dedicata al Giubileo imminente e presieduta dal Ministro dell'Interno Alfano è stato quindi varato il programma di potenziamento del livello di sicurezza della città di Roma ma anche delle altre 59 province che saranno interessate dall'elevato afflusso di fedeli e turisti previsto per il periodo.

Il programma di potenziamento della sicurezza
Vediamo quindi nel dettaglio i punti del programma approvato dal CNOSP: · Sono state decise le assunzioni straordinarie di 2500 unità delle Forze di Polizia:
1050 per la Polizia di Stato
1050 per i Carabinieri
400 per la Guardia di Finanza;
nonché l'assegnazione di ulteriori unità agli uffici operanti nell'area della Capitale:
640 Polizia di Stato
388 Carabinieri
169 Guarda di Finanza.
Si è decisa inoltre l'assegnazione di unità straordinarie anche per altre Questure (Ancona, Foggia, Padova, Perugia) di importanti luoghi di culto che sicuramente saranno oggetto di visite da parte dei fedeli in arrivo da ogni parte del mondo.

· Per garantire il coordinamento tra queste diverse forze a sostegno della sicurezza, è stato inoltre istituito il NUE - Numero Unico di Emergenza: chiamando il 112 nella provincia di Roma a partire dal 1° dicembre, saranno immediatamente raggiungibili i numeri 115, 118, 112 e 113 finora dedicati ognuno a una delle Forze di Polizia esistenti. · Sono stati costituiti due “Gruppi di Lavoro Interdirezionali” incaricati di seguire le problematiche relative a misure tecniche, organizzative e strutturali e un “Gruppo di Pianificazione per il Governo e la Gestione dei Grandi Eventi”, con il compito di assicurare lo svolgimento del Giubileo come di tutte le iniziative ad esso collegate nel miglior modo possibile.
In particolare si lavorerà sui seguenti profili:
- controllo del territorio e dello spazio aereo
- vigilanza e misure di protezione delle personalità italiane e straniere

- antiterrorismo

- vigilanza ai siti e agli obiettivi “sensibili”.
· Oltre a ciò, il CNOSP ha anche istituito 8 Gruppi di Lavoro, ognuno su una differente tematica:
- Strutture operative – Safety
- Sanità

- Trasporti e mobilità

- Telecomunicazioni

- Servizi essenziali e servizi tecnici di urgenza

- Volontariato di protezione civile
- Comunicazione
- Raccordo con Stato Città del Vaticano
· Infine è stato sottoscritto un protocollo d'intesa tra la Prefettura di Roma e la Camera di Commercio, vale a dire un accordo teso ad assicurare lo sviluppo della collaborazione tra i dispositivi di sicurezza e le categorie imprenditoriali. Gli operatori economici si impegneranno infatti a garantire una migliore accoglienza e riceveranno a questo proposito una formazione sulla sicurezza da parte delle forze dell'ordine, ad esempio per imparare ad accogliere e soccorrere le persone vittime di eventi di criminalità.
Un secondo protocollo “di legalità” riguarderà poi il rispetto della legge in materia di appalti e opere da realizzare in concomitanza con il grande evento. Altre iniziative e progetti in vista dell’anno giubilare

Ma le iniziative a sostegno della buona riuscita dell'anno giubilare non finiscono qui, infatti basta consultare il portale della prefettura di Roma per individuare tutta una serie di progetti già operativi o che vedranno la luce nei mesi a seguire: · la Segreteria Tecnica del Giubileo: istituita presso la prefettura di Roma e insediatasi il 28 settembre, sarà lo strumento di supporto al Prefetto Gabrielli. Composta da 10 esperti provenienti dalle Amministrazioni Statali e locali e coordinata dal viceprefetto Santoriello, si riunirà settimanalmente per coordinare le attività di gestione del Giubileo.
La sede è in Piazza Cavour n.25, numero di telefono 0632884411. · lo “Sportello del Pellegrino”, istituito da Codacons: si tratta di uno sportello informativo al servizio di coloro che si troveranno nella Capitale durante il Giubileo e che servirà per segnalare problemi, disagi, truffe, disservizi, raggiri. Insomma col compito di “garantire una ospitalità decorosa”.
Si troverà in Via delle Milizie 9 e sarà operativo dal lunedì al venerdì a partire dal'8 dicembre. Sarà garantita l'assistenza telefonica e anche un'assistenza legale multilingue. Oltre a questo, avrà anche il ruolo attivo di vigilanza e monitoraggio delle situazioni di inefficienza. · la Rete di Sorveglianza per le malattie infettive: un piano di sorveglianza operativo 24 ore su 24 per intercettare l'insorgenza di malattie infettive nel più breve tempo possibile ed evitarne quindi la diffusione e il contagio. Il centro decisionale sarà l'Ospedale Spallanzani. · i “Cammini nel Lazio”: quattro percorsi scelti per il valore spirituale e storico-culturale saranno resi nuovamente fruibili e valorizzati. Si tratta della Via Francigena nel nord del Lazio (da Roma a Proceno), la Via Francigena a sud (da Roma a Minturno e Cassino), il Cammino di Benedetto (da Norcia a Montecassino) e il Cammino di Francesco (dall'Umbria a Roma attraverso la Valle Santa reatina). L'estensione complessiva sarà di 995km e coprirà gran parte del territorio della Regione.
All'interno della città saranno invece attivati i “Cammini giubilari”, realizzati in collaborazione con la Santa Sede e dedicati agli itinerari tra le Basiliche principali di Roma. · Punto Informazioni Turistiche accessibile anche ai non udenti: grazie all'accordo tra Roma Capitale, Zetema Spa e Società Video Assistenza Mobile, per la prima volta in Italia sarà offerto il servizio di assistenza virtuale per i pellegrini e turisti non udenti, i quali potranno videoconnettersi attraverso un tablet ad un operatore che tradurrà nella lingua dei segni le informazioni turistiche. · Pattuglie miste per la sicurezza della Stazione Termini: al fine di migliorare la sicurezza della stazione principale di Roma, già dal 3 novembre sono state rese operative pattuglie miste composte da personale Security Atac e da agenti della Questura di Roma.
La centrale operativa della sicurezza Atac e la questura di Roma (www.news-romane.it) coordineranno i loro sforzi per contrastare in modo congiunto i fenomeni di microcriminalità all'interno dei mezzi e dei luoghi del trasporto pubblico romano.
A proposito di trasporti, è stato inoltre elaborato un piano di aumento dei servizi per i pellegrini in visita nella Capitale: potenziamento dei trasporti, individuazione di diverse stazioni di interscambio dotate di parcheggi, aumento dei collegamenti con gli aeroporti. La Stazione principale sarà però quella di Roma Tiburtina, che diverrà lo snodo ferroviario più importante per la mobilità dei fedeli (collegamenti Tiburtina-San Pietro e centro stalli per i pullman turistici). · Coordinamento tra organi pubblici italiani e Uffici diplomatici e consolari di 18 Paesi esteri che hanno Rappresentanze a Roma. · Sistema di prenotazione per ricevere l'indulgenza plenaria: infatti per la prima volta l'indulgenza plenaria si potrà ottenere nelle singole diocesi e non solo a San Pietro. Per facilitare però il flusso di pellegrini che comunque si dirigerà verso la Porta Santa, è stato predisposto un sistema di prenotazione gratuita attraverso il sito ufficiale del Giubileo (www.im.va). Questo faciliterà le attività di controllo e smistamento dei fedeli, aiutandoli anche ad individuare il momento più favorevole per mettersi in pellegrinaggio.
Non c’è che dire: le idee sono molte e i propositi sicuramente buoni. Ma sarà in grado, la Città di Roma, soprattutto alla luce degli ultimi sconvolgimenti politici che hanno visto l’abbandono improvviso di Ignazio Marino dal ruolo di Sindaco, di mantenere fede a quanto progettato e quindi garantire il successo del Giubileo della Misericordia?
Il Ministro dell’Interno Alfano non ha dubbi: «Expo è stato un modello di sicurezza, lo sarà anche il Giubileo» ha affermato nel corso di uno degli ultimi question time alla Camera.
Non ci resta quindi che aspettare l’apertura della Porta Santa di San Pietro, prevista per l’8 dicembre 2015 alle ore 9:30, e quindi l’inizio ufficiale del calendario giubilare, sperando – o forse pregando? – che vada tutto secondo i piani.

Note sull'autore

Federica Dal Boni

Commenti

Nessun commento postato.

Scrivi un commento

Per poter commentare devi prima effettuare il login.
Copyright © 2018 article-marketing.eu - Tutti i diritti riservati - Powered by link UP Europe! P.IVA 09257531005
Associazione Culturale per l'uso didattico ed etico dell'informatica
Sede legale: Via Pietro Rovetti, 190 - 00177 - ROMA